Componenti

Presentare un progetto a cui si tiene personalmente non è semplice anche se si crede profondamente nella bontà e nella necessità del progetto.

Le esperienze vissute portano il genitore di un figlio disabile a voler trasferire ai propri amici o semplici interlocutori il proprio stato d’animo, quanto sperimentato personalmente, le lotte per i riconoscimenti dei diritti già riconosciuti sulla carta ma non nel vivere quotidiano, i percorsi lunghi e spesso mortificatori, le speranze alimentate da incoraggianti anche se intermittenti miglioramenti nelle abilità personali, la fatica e l’incredulità nel rilevare sistematicamente l’assenza di ambienti idonei e sicuri ma ancor più la mancanza endemica di personale qualificato e formato, pur riconoscendo negli operatori una grande volontà. Questo vissuto è si personale ma largamente condiviso da ogni genitore di un figlio disabile sia in periferia che in città o metropoli, sia al sud come al centro e al nord.

Da questi tanti percorsi personali nasce l’idea di un progetto che risponda alle esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie. Il villaggio PIXEL256 vuole essere tra i pionieri nell’ambito dell’accoglienza per i disabili cognitivi.

Ai nostri genitori non offriamo una medaglia d’onore per le vittorie sul campo delle loro personali battaglie, il loro e il nostro territorio quotidiano, noi vogliamo offrire a questi genitori la possibilità di credere che il riconoscimento dei diritti dei ragazzi possa essere realtà,, diritti che sono stati riconosciuti grazie a un “sogno” delle minoranze che hanno creduto strenuamente che le cose si possono sempre cambiare in meglio.

Noi crediamo in voi, nel vostro impegno, nella comune speranza che un “PROGETTO DI VITA” sia per sua intrinseca natura un “PROGETTO DI VITA DIGNITOSA”, e che questo sia un diritto naturale e non una possibilità aleatoria dipendente da questioni economiche.

Ci affidiamo a voi, al vostro cuore ma soprattutto alla comune consapevolezza che la disabilità non è una mera “condizione di nascita” ma un “inconveniente” che può irrompere nella vita di chiunque in qualunque momento, e cambiare in modo repentino e profondo la nostra vita e dei nostri affetti.

 

Direttivo

Giuseppe Benedetto
info@pixel256.it

Eugenia Massone
info@pixel256.it

Paola Mazzamurro
info@pixel256.it

Maurizio Benedetto
info@pixel256.it

Scientifico

Prof. Lucio MODERATO
Direttore scientifico PIXEL256 – Direttore Servizi Diurni e Territoriali – Fondazione Istituto Sacra Famiglia – onlus
info@pixel256.it

Dott.ssa Anna Poli
Ricercatore del Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università degli Studi di Milano Bicocca
info@pixel256.it

Dott.ssa Sara Solbiati
Psicologa psicoterapeuta ad indirizzo psicoanalitico psicosomatico
info@pixel256.it

Dott.ssa Annella Bartolomeo
Psicologa psicoterapeuta sistemico-relazionale, svolge attività formativa e clinica, presso l’Università Cattolica di Milano, in particolare con lo S.P.A.E.E. (Servizio di psicologia dell’Apprendimento e dell’Educazione in Età Evolutiva) e con diversi enti e istituzioni scolastiche ed educative
info@pixel256.it

Dott.ssa Ilaria Galbiati
Psicologa, psicoterapeuta ad indirizzo sistemico familiare, promuove e gestisce progetti orientati alla Mindfulness
info@pixel256.it

Sportivo

Gianni Santone
info@pixel256.it

Tutor / Volontari

Antonina Testai
info@pixel256.it